Programma biblioteca - parte terza

 

8.0 Creazione dei report

9.0 Creazione di una maschera programma

8.0 Creazione dei report

Risolti i problemi di immissione dati, dobbiamo ora visualizzare le informazioni che ci servono.

Senza pretendere di essere esaustivi, dal momento che le esigenze sono estremamente diversificate, vediamo come sia possibile creare dei report in grado di visualizzare il patrimonio librario, gli utenti, ma soprattutto un elenco dei libri in prestito, in modo da avere una situazione aggiornata della nostra biblioteca.Cominciamo dal più semplice: creiamo un report del catalogo dei libri.

Nella sezione report scegliamo Crea un report mediante una creazione guidata otteniamo una maschera di questo tipo

Scegliamo come tabella Libri (notate che potremmo anche scegliere una query, nel caso che volessimo filtrare in qualche modo i dati) e decidiamo di voler visualizzare nel report il Genere, l'Autore, il Titolo, la Casa Editrice e la Segnatura del volume.

Nella seconda schermata ci verrà richiesto se vogliamo aggiungere livelli di gruppo ed in genere è preferibile non farlo, proseguendo nella creazione senza effettuare alcuna operazione.

Nella terza schermata ci viene richiesto se vogliamo ordinare i dati rispetto ad un determinato campo

Scegliamo di ordinare i dati in senso crescente rispetto al campo Titolo.

Cliccando avanti, nella quarta schermata ci verrà richiesto il layout dei dati

Nel mio caso ho scelto un layout Tabulare con orientamento Orizzontale.

Nella quinta schermata viene chiesto lo stile da utilizzare e da ultimo bisogna scegliere il titolo da assegnare al report. Se tutte le operazioni sono andate a buon fine il risultato dovrebbe essere grosso modo il seguente

In modo del tutto analogo possiamo creare un report relativo agli utenti

Differente, invece, è il caso in cui desideriamo avere un report con l'elenco dei libri in prestito con associate le informazioni relative all'utente. La procedura, pressoché uguale, differisce in modo sostanziale solamente nel primo passaggio.

In questo caso, infatti, i campi selezionati non derivano da una sola tabella, ma da tutte tre le tabelle. In questo caso possiamo cominciare ad apprezzare la bontà della scelta iniziale di progettazione del database: avendo legato le varie tabelle con campi uguali a due a due, ora siamo in grado di raccogliere informazioni pescando indifferentemente da tutte e tre le tabelle.

Completando la procedura dovremmo ottenere una schermata di questo tipo

9.0 Creazione di una maschera programma

Con la creazione delle tabelle, delle maschere di immissione e dei report abbiamo realizzato quanto ci eravamo proposto all'inizio della fase di programmazione. A questo punto possiamo cercare di dare un tocco professionale al nostro database, con il preciso intento di facilitarne l'uso anche da parte di utenti poco esperti dell'ambiente Access.

Cerchiamo quindi di realizzare una maschera di programma, dalla quale sia possibile, con la semplice attivazione di un tasto, accedere alle varie funzionalità che abbiamo elaborato fino ad ora.

Entriamo nella sezione maschere e clicchiamo Crea una maschera in visualizzazione struttura. Clicchiamo con il tasto destro sulla barra degli strumenti e selezioniamo casella degli strumenti.

Selezioniamo Pulsante di comando e tenendo cliccato il tasto sinistro del mouse andiamo a tracciare le dimensioni del pulsante sul corpo della maschera: rilasciato il tasto sinistro del mouse comparirà la seguente schermata

In sostanza ci viene richiesto quale operazione vogliamo associare a quel tasto: noi scegliamo di aprire una maschera di immissione dati (notate che potreste anche decidere di aprire un'altra maschera programma e quindi organizzare il vostro programma in menù e sottomenù)

Nella schermata successiva ci verrà richiesto quale maschera aprire

Scegliamo Libri e clicchiamo Avanti.

Nella terza schermata ci viene addirittura richiesto se all'apertura della maschera Libri si desidera che venga visualizzato un dato particolare.

Dal momento che questa funzione non fa al caso nostro, decidiamo di scegliere l'opzione Apri la maschera e mostra tutti i record.

Nella schermata successiva ci viene richiesto il testo da immettere all'interno del pulsante, o addirittura se vogliamo inserire immagini nel corpo del pulsante.

Da ultimo ci viene richiesto il nome da assegnare a quel pulsante.

Concluse queste operazioni e salvata la maschera con il nome Menù, se la riapriamo dovremmo ottenere qualcosa di simile alla schermata seguente

Cliccando il tasto Inserisci Libro, apparirà automaticamente la maschera di immissione dati che abbiamo creato la settimana precedente. Cominciate quindi a capire quanto sia facile ed intuitivo, con Access 2000, sviluppare semplici applicazioni, applicate anche a casi molto complessi.

Inserendo gradualmente i tasti relativi alle maschere e ai report che abbiamo creato si può, ad esempio, arrivare a questo risultato

Se volete scaricare il file access zippato (dimensioni 336 Kbyte) completo cliccate qui.

In conclusione, siamo riusciti a realizzare a basso costo un programma efficiente, perfettamente mirato alle nostre esigenze, che non ha nulla in meno rispetto a pacchetti commerciali in vendita.

In termini economici e di ripondenza alle esigenze particolari, molto spesso, in casi non troppo complessi, è preferibile perdere un po' di tempo nello studio di questi strumenti di programmazione, anziché rivolgersi a pacchetti preconfezionati, che molto spesso hanno centinaia di funzioni generiche, ma mancano proprio di quelle peculiarità che ci servono.